protesi oculare a guscio

La protesi oculare è un ausilio in resina realizzato su calco del bulbo o della cavità vuota, dipinto a mano. Serve a proteggere e prevenire l’occhio da infezioni e, al contempo, assolve un’azione riabilitativa sia cosmetica che di mantenimento del tono muscolare della palpebra. Oltre ad una funzione di protezione, le protesi oculari aiutano a rendere la menomazione più accettabile, ripristinando un aspetto estetico del viso quanto più possibile armonioso e simile a quello preesistente alla perdita dell’occhio.

 Grazie all’applicazione protesica la differenza con l’altro occhio risulterà minima, riducendo notevolmente anche l’imbarazzo nelle relazioni sociali quotidiane. Con una strumentazione di ultima generazione e di personale altamente specializzato, all’interno dei nostri laboratori riusciamo a creare un presidio verosimile per forma e dimensioni all’altro occhio. Le nostre protesi oculari sono sottoposte a continuo monitoraggio in tutte le fasi della lavorazione e dell’applicazione, nel rigoroso rispetto delle normative in materia d’igiene. Inoltre, il centro assicura una completa assistenza post-applicazione protesi oculare.

Esistono diverse tipologie di protesi oculari:

  • Protesi oculari in resina dipinte a mano;
  • Protesi a guscio;
  • Protesi piena;
  • Conformatori;
  • Conformatori ad espansione a due vie;
  • Conformatori ad espansione a tre vie;
  • Biglie.

 

protesi oculari

 

Le protesi oculari sono rimborsabili ma non tutti possono ottenerlo. Gli aventi diritto al rimborso a carico del S.S.N. sono:

  • Invalidi civili con percentuale di invalidità complessiva superiore al 33,3%,
  • Pazienti affetti da cecità assoluta o con residuo visivo già corretto non superiore a un decimo (sommando entrambi gli occhi),
  • Pazienti che hanno subito un intervento demolitore dell’occhio (parziale o totale), muniti di relativa certificazione medica.

I documenti necessari per il rimborso a carico del S.S.N dipendono dalla presenza o assenza di intervento demolitore del bulbo oculare. In presenza di intervento demolitore del bulbo oculare non è necessario presentare alla ASP il certificato di invalidità civile né dimostrare di averne fatta domanda, in assenza invece è indispensabile presentare alla ASP il certificato di invalidità civile e non è sufficiente aver presentato solo la domanda.

Effettua una visita specialistica o richiedi maggiori informazioni.

contattami

 

Leave a Reply